• advertising by 4strokemedia s.r.l

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 5 settembre 2019, 13:43 
Non connesso
Passeggero
Passeggero
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 25 luglio 2019, 13:47
Messaggi: 30
Comune e provincia: Prov. Bolzano
Buongiorno a tutti,
oggi passando dal benzinaio mi sono chiesto quale benzina verde sarà perfetta per la skyactiv x che mi arriverà a fine ottobre (spero).
Si vede che sono impaziente???

La mia vecchia m3 2.0 150cv del 2007 ogni tanto riceveva un premio. Un paio di pieni di fila di benzina verde a 100 ottani.
La differenza si sentiva eccome.
Su un bel rettilineo in salita (ripida) a circa 1800slm, dove di solito riuscivo a salire a 120km/h, mettendo la 100 ottani salivo a 140 e la m3 continuava a spingere. (non entro in merito ai limiti di velocità, ma considerate che è un rettilineo con tantissima visibilità e traffico serale praticamente nullo)...

Secondo voi ci saranno grandi differenze tra la 95 e la 98 o meglio la 100?
Oppure sarà sconsigliato aumentare il numero degli ottani?
Ho letto su qualche sito estero che consigliano la 95 non menzionando la 98 o 100.... forse perchè in alcuni stati hanno benzina di qualità inferiore alla 95?

Scusate se l'argomento potrebbe essere precoce, ma qualcosa dovrò pure fare per passare la luuuuunga attesa.... :tmi:

_________________
Mazda 3 Exceed 2.0 benzina 2007

in arrivo

Mazda 3 Skyactiv X Integrale - cambio manuale - snowflake white pearl + 14kg di valeriana per ridurre la tensione per l'attesa


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 

Condividi questo argomento su:

Share on Facebook FacebookShare on Twitter TwitterShare on Google+ Google+Share on MySpace MySpace

MessaggioInviato: venerdì 6 settembre 2019, 10:59 
Non connesso
Bagaglio
Bagaglio

Iscritto il: giovedì 11 luglio 2019, 11:15
Messaggi: 22
Comune e provincia: Roma (RM)
In merito alla questione "benzina per la GX" vorrei condividere un estratto della molta letteratura scientifica in merito. Le attuali benzine senza piombo hanno in genere un numero di ottano 95 e solo in alcuni Paesi si ferma a 91. I fornitori delle benzine commerciali 100 ottani assicurano un funzionamento ottimale con qualsiasi motore senza procedere ad alcuna modifica o regolazione diversa da quella d'origine. In realtà non è detto che ciò si verifichi sempre: infatti potrebbe accadere che all’aumentare del regime del minimo, il motore in rilascio scenda di giri più lentamente del normale rendendo la guida e i cambi marcia meno piacevoli e regolari. Un altro aspetto da non trascurare è l'effetto detergente di queste benzine che tendono a staccare, per quanto possibile, le incrostazioni carboniose da valvole e camera di combustione. Il risultato, in linea di massima, è positivo ma potrebbe capitare che qualche residuo, una volta staccatosi, resti intrappolato causando problemi alla turbina (nel caso di motori turbo) o alle valvole. In termini di prestazioni, da un motore con rapporto di compressione non elevato per il quale è prescritta benzina 95 ottani, non c'è da aspettarsi alcun miglioramento apprezzabile con l'uso di una benzina 100 ottani. Viceversa, per i motori prestazionali con rapporti di compressione elevati (oltre i 10:1) o, nel caso di motori turbocompressi, l'uso di queste benzine può essere senz'altro vantaggioso ed è prevedibile un miglioramento nei consumi e soprattutto nella prontezza di risposta del motore in fase di ripresa e accelerazione. Parametro fondamentale per la progettazione di un motore endotermico è il rapporto di compressione poiché incide direttamente sul rendimento termico, sulla pressione di combustione, sui consumi e in definitiva sulle prestazioni del propulsore. Nei motori moderni sono ormai consueti valori di 10-11:1 ed anche oltre [M3 Skyactiv-GX: 16.3] specie per i propulsori aspirati più performanti e per quelli a ciclo Atkinson. Il rischio di detonazione è oggi molto meno probabile che in passato soprattutto grazie ai moderni sistemi di iniezione-accensione elettronica, ad un accurato studio delle turbolenze in camera di combustione ed alla presenza, su molti motori, dei sensori di battito in testa che al primo insorgere del fenomeno segnalano alla centralina gestione motore la necessità di ritardare l'anticipo d'accensione nei cilindri interessati. La detonazione costituisce una violenta, anomala, combustione di tipo detonante di una parte di miscela aria-carburante prima dell'arrivo del normale fronte di fiamma innescato dalla scintilla della candela. Tale fenomeno è caratterizzato da velocità della fiamma di oltre 2000 m/sec e da pressioni e temperature nettamente superiori alla norma. L'onda d'urto che si genera si scarica contro le pareti della camera di combustione e del cielo del pistone, comprimendo ulteriormente la parte di miscela già combusta. Gli elevati livelli di pressione e temperatura che ne derivano, causano sensibili cali di potenza e, nei casi più gravi, seri danni alla testata ed ai pistoni (bucatura del cielo del pistone per fusione del metallo). La detonazione, ai regimi più bassi, è avvertibile acusticamente con il tipico battito metallico definito comunemente “battito in testa”. Il numero di ottano indica la capacità del carburante di contrastare il dannoso fenomeno della detonazione. Più il numero di ottano è alto, in una scala che considera 100 il max. teorico, maggiori sono le qualità antidetonanti di un carburante: il valore del numero di ottano esprime l’attitudine di una benzina a resistere all’accensione per compressione. In altre parole, al salire dei valori di pressione all’interno della camera di combustione, potrebbero generarsi delle condizioni per le quali la benzina si accende senza la presenza della scintilla generata dalla candela. Un alto numero di ottano significa quindi cha la benzina è in grado di non detonare a causa delle elevate pressioni raggiunte, perché l’accensione deve, necessariamente, essere di tipo comandato e quindi la miscela aria/benzina deve rispondere esclusivamente alla presenza della scintilla emessa dalla candela e non ad altri fattori di cui non si ha il controllo. È bene oltretutto comprendere che il numero di ottano NON è strettamente legato alla potenza che il motore è in grado di esprimere. Se però il motore è dotato di sensori di detonazione, si potrà verificare il caso che una benzina con numero di ottano superiore consenta di sviluppare una potenza superiore. Ma non perché quel particolare combustibile abbia un maggiore contenuto energetico. Semplicemente perché, per non far detonare il motore con benzina a basso valore di ottano, il controllo elettronico motore posticiperà i tempi di accensione per non far salire eccessivamente la pressione. Sono di conseguenza numerosi gli elementi di un motore che influenzano il numero di ottano richiesto: il disegno della camera di combustione, la temperatura dell’aria aspirata, la temperatura di esercizio del motore, il rapporto geometrico di compressione oltre che elementi esterni al motore stesso come l’altitudine. Ovviamente, la stessa posizione della candela, soprattutto in virtù della geometria della camera si combustione, può avere una grande influenza sul fenomeno della detonazione. Le benzine vengono pensate per motori che viaggiano mediamente ad un regime di giri stabilito in sede di progetto. Se infatti si fa eccezione per quei casi più strettamente legati al mondo degli appassionati e di coloro che si sentono piloti per natura, l’utente medio utilizza il motore della propria auto all’interno di un regime compreso tra i 2.000 giri/min e i 3.000 giri/min. È quanto mai evidente che più velocemente brucia il combustibile e più energia potenzialmente si riesce a sfruttare nell’unità di tempo o prima che tutto finisca allo scarico. Ma il problema vero legato alla velocità di combustione nasce quando il regime di giri sale. Se infatti una benzina fosse tarata per avere la massima velocità di combustione a circa 3.500 giri/min, quando il motore raggiunge, o supera, i 6.000 giri/min nasce un problema. Già, perché tutta la benzina non riesce a bruciare in camera di combustione e quindi allo scarico viene buttata una parte di energia che si concretizza in valori di temperatura sensibilmente più elevati all’interno dei collettori di scarico. Infatti, i collettori di scarico della M3-2019 sono stati riprogettati soprattutto in funzione di questa problematica.. Spero di essere stato utile alla migliore comprensione del problema. Circa poi le (3) diverse benzine 100 Ottani presenti sul mercato italiano, ho esaminato le rispettive schede tecniche e potrei dire che - stando a quanto dichiarano le rispettive case - queste si equivalgano. Naturalmente, anche e soprattutto in questo caso, una prova su strada potrebbe, forse, evidenziare un diverso rendimento del motore della M3 GX a seconda delle tre benzine utilizzate. 8)


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
MessaggioInviato: venerdì 6 settembre 2019, 11:21 
Non connesso
Proprietario
Proprietario

Iscritto il: martedì 20 giugno 2017, 19:31
Messaggi: 365
Comune e provincia: Brescia
Che bello vedere qualcuno che scrive con cognizione di causa.
Grazie mille @Mono-No-Aware :y:

_________________
M3 2017 2.0 Skyactiv-G 120 CV Artic White - Exceed + i-Activsense


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
MessaggioInviato: venerdì 6 settembre 2019, 12:14 
Non connesso
Bagaglio
Bagaglio

Iscritto il: giovedì 11 luglio 2019, 11:15
Messaggi: 22
Comune e provincia: Roma (RM)
In effetti, credo sia anche il desiderio di ingannare l'attesa: ho sottoscritto un contratto per una M3-GX-AT-AWD, polymetal gray, Design Pack e mi sento entusiasta di studiare per non farmi trovare preparato all'incontro prima, ed alla guida poi. Spero quindi di partecipare ancora al forum. Grazie 8)


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
MessaggioInviato: venerdì 6 settembre 2019, 16:33 
Non connesso
Proprietario
Proprietario
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 22 aprile 2016, 9:12
Messaggi: 264
Comune e provincia: Bologna
Asdrubale ha scritto:
Che bello vedere qualcuno che scrive con cognizione di causa.
Grazie mille @Mono-No-Aware :y:


Scrivessimo tutti come lui la Treccani farebbe causa ai gestori del forum. :lol: :y:

_________________
Mazda 3 2.2 Skyactiv-D Exceed 2016 MT snowflake white - 75.000 km


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
MessaggioInviato: venerdì 6 settembre 2019, 18:50 
Non connesso
Proprietario
Proprietario

Iscritto il: martedì 20 giugno 2017, 19:31
Messaggi: 365
Comune e provincia: Brescia
Anche wikipedia! :D :D

_________________
M3 2017 2.0 Skyactiv-G 120 CV Artic White - Exceed + i-Activsense


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
MessaggioInviato: lunedì 9 settembre 2019, 10:00 
Non connesso
Bagaglio
Bagaglio

Iscritto il: giovedì 11 luglio 2019, 11:15
Messaggi: 22
Comune e provincia: Roma (RM)
Grazie per gli apprezzamenti, ma, desidero ribadire, che il mio intervento desiderava essere una sintetica - molto sintetica - rappresentazione delle molte pagine scritte sulla questione, da esperti del settore che, prima e tanto più accuratamente di me si sono intrattenuti sulla opportunità di utilizzare benzine speciali (cioè non usualmente utilizzate ed utilizzabili quotidianamente e per la maggior parte delle auto).
Indubbiamente - alla luce delle *c@@* tecniche e tecnologiche della M3GX utilizzare una benzina 100 ottani potrebbe costituire il giusto (forse addirittura necessario) complemento per il miglior sfruttamento della tecnologia SPCCI.
Come, però, qualcuno non ha mancato di far notare, utilizzare una benzina di tal natura, a tacer d'altro, significativamente più costosa che non le altre, incrementa il punto di convenienza (o di pareggio economico) della M3GX. In altre parole, se la M3GX assicura (o dovrebbe farlo) una maggiore efficienza rispetto al M3G (comunque inferiore rispetto ai propulsori diesel) "indotti" (non obbligati, sia chiaro) all'uso di una benzina dal prezzo più elevato, rende la M3GX meno "risparmiosa".
D'altra parte e da ultimo è lo stesso discorso che potrebbe instaurarsi con gli oli: quelli sintetici sono di certo più costosi che non i "blend" od addirittura i "minerali" ma assicurando lubrificazione e tenuta più elevati, fanno risparmiare, in prospettiva, nel tempo sulla manutenzione. 8)


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
MessaggioInviato: lunedì 9 settembre 2019, 11:35 
Non connesso
Proprietario
Proprietario

Iscritto il: martedì 20 giugno 2017, 19:31
Messaggi: 365
Comune e provincia: Brescia
Io non mi sono informato quanto te, ma immaginavo che una benzina con più ottani avrebbe giovato ad un motore come lo Skyactiv-G, visto l'elevato rapporto di compressione (anche se sicuramente meno sul G che non sull'X).
E, come dici giustamente, la domanda che mi sono posto è stata: si, ma in che misura? Vale la pena?
Ho provato a fare un pieno, tempo fa, ma la differenza di costo con lo standard è stata notevole ed ho deciso di rimandare un'eventuale prova a tempo debito.
Perchè per poter avere dati oggettivi non basta un solo pieno, ed anche la modalità con cui raccogliere questi dati non è semplice...
Come faccio a vedere se c'è davvero un riscontro positivo a livello meccanico?
Guardo solo i consumi?
Le prestazioni in generale?

_________________
M3 2017 2.0 Skyactiv-G 120 CV Artic White - Exceed + i-Activsense


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
MessaggioInviato: lunedì 9 settembre 2019, 13:23 
Non connesso
Bagaglio
Bagaglio

Iscritto il: giovedì 11 luglio 2019, 11:15
Messaggi: 22
Comune e provincia: Roma (RM)
L'esempio che facevo per l'olio, vorrei poterlo proporre ai possessori di una M3GX soltanto come "fortemente" rilevante, non certo cogente.
infatti, se tengo conto dell'elevato rapporto di compressione dichiarato (16,3:1) e del particolare funzionamento del suo motore, l'uso di una 100 ottani mi parrebbe molto opportuno, perché in tal caso i benefici potrebbero essere diretti e concreti, sebbene non eclatanti o miracolosi. (così come l'olio migliore non muta "radicalmente/miracolosamente" le condizioni di impiego e di utilizzo di un motore)
Quali in particolare? Se immagino di poter verificare soltanto"pragmaticamente" (sarebbero necessari possedere gli strumenti di 4R...) gli (eventuali) incrementi di coppia e potenza (su cui, però, non mi posso intrattenere perché, ad oggi, NON POSSEGGO i diagrammi di potenza e coppia della M3GX) potrebbero migliorare l'erogazione della potenza e, forse, anche le modalità di erogazione della coppia.
Naturalmente non mi aspettarmi cambiamenti clamorosi (le benzine speciali da competizione sono cosa diversa e soprattutto sono utilizzate in completa assenza dei limiti previsti ed imposti ai motori stradali) ma potrebbero migliorare (rispetto ad una 91-95 ottani) le velocità intermedie di cambiata (in AT NON in modalità Sport) e la velocità di punta (ma non farei questa prova in rodaggio) nonché la coppia, provando a verificare la presenza di una "più corposa" erogazione lungo la curva sua propria (esempio 4R per la M3G: tempo di ripresa in VI tra 70Km/h e 120/130 Km/H).
Trovo, però, che la Mazda sia, almeno a quanto mi risulta, piuttosto povera di informazioni tecniche, più accurate e dettagliate, di quanto non si possa ricavare dai comunicati stampa.
Spero di esserti stato utile. 8)


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
 

MessaggioInviato: lunedì 9 settembre 2019, 14:00 
Non connesso
Proprietario
Proprietario

Iscritto il: martedì 20 giugno 2017, 19:31
Messaggi: 365
Comune e provincia: Brescia
Utilissimo direi :y:
Ad avvalorare i tuoi argomenti, vorrei aggiungere una cosa (anche se magari l'hai già letta in giro ).
La Mazda 3 di terza generazione (la mia) era venduta in Europa anche con motore in versione da 165 cv e 210 Nm di coppia.
Lo stesso motore è stato commercializzato anche negli Stati Uniti, ma con 155 cv e 203 Nm di coppia dichiarati.
Da "cose che ho letto su forum" (quindi da verificare) sembra che ciò sia dovuto dalla necessità di rendere il motore compatibile con le benzine economiche vendute negli USA, a basso valore di ottani.
Bisognerebbe vedere se anche motori con rapporti di compressione più "normali" hanno subito delle "limitazioni" nell'esportazione verso gli States...
Ripeto: non posso assicurare sulla veridicità della notizia, ma potrebbe essere un buon punto di partenza :)

_________________
M3 2017 2.0 Skyactiv-G 120 CV Artic White - Exceed + i-Activsense


Top
 Profilo  
Rispondi all’argomento 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 20 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC +1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
  • Mazdaclub Italia

    .....................
    Instagram
Powered by phpBB ® Forum Software © phpBB Group | DVGFX2 by: Matt
Traduzione Italiana phpBB.it
Copyright © 2004 - 2019 MAZDA CLUB ITALIA. Tutti i diritti riservati